Majorettes Rivoli, una marcia lunga trent’anni


Cosa non si fa per una passione. Beh, Pietro Paradiso, presidente del Gruppo Majorettes Rivoli, lo sa bene. “Nel 1975, quando il gruppo era stato formato da poco – racconta divertito -, sono arrivato a travestirmi da donna, perché serviva un tamburino che desse il ritmo alle ragazze e non potevo rischiare che sbagliassero”. E lui, presidente della neonata associazione, senza curarsi delle risate di amici e conoscenti, sfilò per le vie della città. “Di sicuro ero, sono e sarò il più brutto della storia del gruppo” ammette ridendo. Ma tant’è, sono passati ormai 30 anni e le Majorettes di Rivoli sono ancora lì e lui con loro, sempre nella veste di presidente.

“L’idea ci è venuta per valorizzare la banda Stella Maris – ricorda -, però don Foco, che era un parroco all’antica, di vedere queste ragazze un po’ troppo sgambate non era proprio contento e così ci siamo resi automoni”. Con lui da sempre Giuseppina Mazzini, presidente onorario. E le sue ragazze: orami arrivate a quota cento. “Ne sono passate tante qui da noi – confida -, e molto belle che oggi sono hostess e modelle. E qualcuna sfila ancora, sebbene sia mamma, come Patrizia Vacchiero, e ha portato nel gruppo la sua bambina Carlotta e suo figlio Luca che fa il tamburino”.

Decine di ragazze e decine di sfilate su e giù per l’Italia. “Abbiamo partecipato ai Campionati europei giovanili di calcio per dieci anni – afferma Paradiso – e nell’85 siamo stati alla settimana sportiva militare con l’allora presidente Spadolini. E poi ancora nell’86 al Carnevale di Alghero in Sardegna”. Ma quelli che restano più impressi sono i piccoli eventi personali. “Ricordo alcune ragazze che si sono innamorate proprio sfilando con noi – sostiene -. Poi, un po’ forse per gelosia, gli innamorati non volevano più che partecipassero”. Ma a Stella Borgna, l’insegnante che spiega l’arte di far roteare il twirling, non sono mai mancate allieve.

“La nostra è una ginnastica a tutti gli effetti – ribadisce - e nei due allenamenti settimanali si lavora molto per snellire e affinare il corpo e per dargli grazia: una qualità che scarseggia un po’ oggi”. Sono stati i primi a mettere in piedi un gruppo e sono stati seguiti a ruota da molti altri. “Una manifestazione delle majorettes? Beh, non ci abbiamo mai pensato – confessa -. Potrebbe essere un’idea”. Una proposta che potrebbe sottoporre al suo direttivo formato da Maria Grazia Coppini, coordinatrice, e Silvana Borgna, segretaria e tesoriera.

Gruppo Majorettes Rivoli: per contattare l’associazione presentarsi tutti i lunedì dalle 17,30 alle 19 e mercoledì dalle 20,30 alle 22, presso la palestra di via Arnaud.

Gruppo Majorettes Rivoli
RIVOLI

 

 

Gruppo Majorettes Rivolese

Via Alba Rivoli (To)

majorettes.rivoli@virgilio.it